Ormai è ufficiale.

La robazza che mi ostino a prendere per cercare di far ragionare quel beota dello psichiatra è (per il momento) arginabile se presa alla sera e al mattino mi imbottisco ben bene di nicotina.

Ieri me la sono sparata alle quattro di pomeriggio ed è stato un po’ un trauma, mi si raccoglieva col cucchiano.
Fortunatamente sono riuscita a raggruppare qualcosa per la cena, impiegandoci due ore e mezza invece che mezza e basta.
Vabbeh, dovevo essere più o meno lucida, stamattina.

Dovete infatti sapere che i miei oggetti d’abbigliamento vengo usati dalla sottoscritta in una modalità che, giorno dopo giorno, si polverizzano.

Non è che lo faccia apposta, eh!

Il problema sorge quando, infine, divengono inutilizzabili.

Questa volta è stato il turno della borsa.

Ogni volta che devo sostituire qualcosa, è una tragedia senza fine.
Prima di tutto, perché mi affeziono e secondo perché mi fa schifo tutto di default.
Alla fine mi arrendo e prendo la prima cosa che mi capita e fa meno schifo.

Bancarella di pakistani, prezzi da uno a cinque euro.
Trovo una borsa che potrebbe andarmi bene chiudendo entrambi gli occhi e… Sorpresa!
Era nel cestone dei cinque euro per sbaglio!
Il suo prezzo era quindici.
Me ne vado.
Torno sconfitta mezz’ora più tardi.
Il venditore se la ride e mi sconta tre euro.
Ottimo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...