Questione di volontà

Chi non ha un disturbo mentale non è in grado di comprendere chi ne ha uno.

Se lo facesse, significa che qualcosa che non va ce l’ha pure lui.

La volontà.

I sani di mente sono convinti che “volere è potere” ed è giusto, per chi è sano.
Per chi non lo è, no.

Pretendereste mai che un uomo con una gamba rotta riesca a camminare senza prima curarsi l’arto?
No di certo!
Eppure ci si ostina a pretendere che chi ha un disturbo psichiatrico ragioni correttamente.

La sofferenza atroce di chi ha un problema di questo tipo viene vista come un capriccio, una scusa per farne poca.

“Se non vuoi farti seghe mentali, non fartele.”
Classica frase che brucia come un gancio allo stomaco.

Se fossi in grado di non farmele, non me ne farei.

Annunci

Un pensiero su “Questione di volontà

  1. Ciao, anche io ho scritto e scrivo pensieri come i tuoi, facciamo, senza che io cominci con un elenco di racconti e sensazioni, finta che io e te siamo simili nell’agonia della vita, io non credo di essere malata, perché penso fortemente ( anche se non è assolutamente una cosa semplice) che se ci credessi veramente, se mi lasciassi alle spalle tutto questo terrore potrei riuscire a stare bene il problema è sempre riuscire, essere capaci di non arrendersi e scappare via al sicuro…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...