Sono un merdaccia.

Festa di compleanno di un’amica d’infanzia.
Non volevo andare.
Vestita da barbona, mi sono presentata a mani vuote perché per la terza volta da quest’anno non ho collegato festa di compleanno con regalo.
Arrivata, non ho riconosciuto il suo moroso, nonostante ci fossimo visti due settimane prima.

Aveva attaccato le foto dei suoi amici sul muro.
“Chi è il tale?”
“Claudio…”
Claudio, suo il moroso storico.
Un tira e molla durato 15 anni.
Visto decine e decine di volte.
Completamente rimossa la sua faccia.
Mi astenni da altre domande.
Non riconoscevo il volto del suo attuale moroso da una foto all’altra, li vedevo come uomini diversi, ma sono stata zitta.

Arrivò il gruppone storico, sono riuscita a riconoscerne tre.
Chiacchiere di circostanza, poi ho sentito il moroso della festeggiata che diceva ad una ragazza “quella è la sua migliore amica”.
Migliore amica.
Parlava di me?
No, non parlava di me, non poteva parlare di me.
Non volevo che parlasse di me.
Io non sono un’amica, men che meno la migliore.

La gente si raggruppò a chiacchierare, avevo l’impressione di guardare la tevisione.
L’angoscia cresceva, troppe chiacchiere, troppa gente, troppo rumore.
Bisogno della visione del sangue.
Dovevo andarmene.
Farfugliai una scusa alla festeggiata, scappai a casa.
Salva.

Annunci

2 pensieri su “Sono un merdaccia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...